• Wallpaper Celebration
  • Wallpaper Celebration
  • Wallpaper Celebration

Wallpaper Celebration

Jannelli&Volpi, 2011

"...questa stanza non ha più pareti, ma alberi,alberi infiniti...". Il verso di Gino Paoli condensa in modo fulminante una delle chiavi di lettura più pregnanti per l'analisi della carta da parati: ovvero l'essere contemporaneamente in una stanza e in "un altrove". La carta da parati, come la sua progenitrice, la tappezzeria, è in realtà uno "strumento di viaggio".
www.jannellievolpi.it
"...this room no longer has walls but rather trees, endless trees..." Gino Paoli's verse neatly sums up one of the best keys for studying and interpreting wallpaper: i.e. the way we can be in a room and at the same time "elsewhere". Wallpaper, like its predecessor tapestry, is actually a "means of travel".
www.jannellievolpi.it