• Matarèl
  • Matarèl

Matarèl

The Essential Taste Of Design, 2017, -

C’è un’immagine molto forte nella cultura italiana ed è legata alla preparazione del cibo. È quella di un cuoco o di una cuoca che stendono la pasta. Pasta per il pane, per la pasta, per le focacce, per la pizza. Lo strumento principe, nell’immaginario di tanti, è il matterello. Scettro di chi conserva il segreto del lavorare la pasta a mano. Simbolo indiscusso di una manualità che non si perderà mai. Qui il matterello non è più di umile legno. Ma trasparente, solido, forte nonostante la delicatezza apparente del materiale. Un po’ come tutta la cultura conviviale italiana, di tanto in tanto minacciata da inutili sofisticazioni, ma sempre simile e fedele a se stessa.  
There is a very strong image in the Italian culture linked to food preparation. It is the one of a cook who kneads the dough. Dough for bread, pasta, focaccia and pizza. The main tool, in many people’s mind, is the rolling pin. The sceptre of those who preserve the secret of kneading the dough by hand. The undisputed symbol of a skillset that will never disappear. Here the rolling pin is not made of humble wood any more. It is robust, transparent, and strong, although the material of which it is made might seem delicate just like the whole of Italian food culture, sometimes threatened by useless adulterations, yet always recognisable and loyal to itself.